SCONFITTA CASALINGA CONTRO CREMA

VOLLEY SABBIO: SCONFITTA CASALINGA CONTRO CREMA

Al quarto appuntamento di campionato, un Volley Sabbio ancora in fase di rodaggio ottiene un punto contro Imecon Crema dopo cinque set di alti e bassi.

A.D. VOLLEY SABBIO 2 – 3 IMECON CREMA (26-28; 19-25; 25-23; 25-23; 14-16)

Facchinetti Fi. 22, Lazzari 15, Cozzi 1, Signorelli 18, Federici (K) 2, Giacomini 9, Bellini 4, Pizzoni 5, Bianchini 3, Mogni 3, Facchinetti Fe., Favagrossa (L), Malagnini (L).

Quella di sabato 3 novembre è stata una partita lunga, difficile, appassionante e divertente. Purtroppo però è stata anche la dimostrazione che ad un mese dall’inizio del campionato di serie C, la formazione valsabbina non ha ancora trovato l’equilibrio ottimale che il duro lavoro in allenamento ha l’obiettivo di raggiungere.

Per affrontare la squadra di Crema, coach Scatoli schiera uno starting six composto da Facchinetti e Lazzari laterali, al centro Giacomini e Bellini, Mogni in diagonale con Signorelli e Favagrossa libero. I primi due set si svolgono in maniera analoga: i padroni di casa arrancano, il freno a mano resta tirato e gli atleti faticano ad esprimere il proprio gioco. Alcune giocate gradevoli si materializzano, ma sono solamente sprazzi. Ad ogni modo, il punteggio si mantiene in sostanziale equilibrio: il primo set termina ai vantaggi, è solo qualche errore dei padroni di casa che sbilancia sul finale la situazione a favore dei cremaschi. Il secondo parziale vede Facchinetti Fe sostituire Mogni al palleggio, la squadra di casa oppone una strenua resistenza, ma Crema gira bene ed è sempre in vantaggio. Dopo il ventesimo punto Sabbio effettua una brusca frenata: crea confusione in difesa, compie falli in attacco, subisce il muro avversario. Insomma nella metà campo valsabbina calano caos e desolazione, ma gli ospiti non si lasciano impietosire, 19-25.

In apertura di terzo parziale, Lazzari trascina i compagni e con uno scoppiettante break al servizio permette alla squadra di ottenere un margine di ben sei punti. Gli ospiti non si abbattono e si rifanno sotto, così al 15-15 è ancora parità. L’equilibrio viene nuovamente spezzato al servizio da una sequenza positiva di Mogni, che fornisce ulteriore carburante alla squadra. Sabbio resta davanti seppur con fatica, ma al 23 si torna pari, poi è ancora Sabbio a premere sull’acceleratore, 25-23.

Quarto set che inizia con i padroni di casa sempre su di giri: Giacomini conquista un 5-0 a suon di ace e battute incisive, poi il vantaggio viene amministrato bene ma sfuma pian piano. Girandola di cambi per Scatoli, che sfrutta il contributo di tutti gli elementi del proprio organico, così la squadra riesce ad imporsi per 25-23.

L’ultimo parziale è a dir poco avvincente, il pubblico incita con fervore i padroni  di casa, che però al giro di boa si trovano in svantaggio: 7-8. Cozzi sostituisce Lazzari per la seconda linea e porta a termine il proprio compito con successo, riconsegnando le chiavi al titolare sul 13-12. L’inerzia sembra ormai determinata a favore dei bresciani, ma sul più bello qualcosa si inceppa e due errori consegnano la vittoria agli ospiti.

Il risultato finale è una sconfitta amara, che apporta comunque un punto in classifica per il Volley Sabbio. Magra consolazione per una squadra che deve riconoscere il valore dei concorrenti, e soprattutto ricalibrare alcuni meccanismi ancora farraginosi. Sabato prossimo nuovo test per il Volley Sabbio, che sarà impegnato in trasferta contro Cazzago.

in foto Filippo Facchinetti, schiacciatore

M.M.