Trasferta deludente

Federici 5, Signorelli 6, Pizzoni 3, Facchinetti Fi 18, Cozzi 11, Bellini 7, Facchinetti Fe 2, Lazzari, Mogni.

All: Scatoli.

Capuccini Volley

Bertuzzi, Carnevali, Castricone, Vasta, Garlaschelli, Marazzi, Giupponi, Binaghi, Durante, De Biasi, Boiocchi, Fidone.

All: Bruni.

A due partite alla fine del girone d’andata il Volley Sabbio affronta la partita infrasettimanale contro i Cappuccini volley, seconda forza in campionato.

Con un organico ridotto a causa di malattie e impegni lavorativi mister Scatoli chiama in campo Facchinetti Fe in regia, opposto Federici, centrali Bellini e Pizzoni, schiacciatori laterali Facchinetti Fi e Cozzi, libero Favagrossa.

Primo set disastroso per il Volley Sabbio, incapace di contrastare il gioco avversario e di creare un’azione offensiva il set si svolge nel peggiore dei modi portando all’inevitabile sconfitta per la squadra valsabbina per 25 a 22.

Mister scatoli tenta d’invertire la rotta chiamando in campo Signorelli per Federici e invertendo Pizzoni con Bellini.

I campi sembrano funzionare tanto che i padroni di casa si trova spaesata dalla reazione della squadra valsabbina che ne approfitta aggiudicandosi il secondo set con il punteggio di 25 a 15.

Nel terzo set i padroni di casa si riprendono e la partita raggiunge il suo apice, si gioca punto a punto senza che nessuna delle due formazioni riesca a prendere un distacco ma alla fine è il Volley Sabbio a commettere qualche errore di troppo permettendo agli avversari di aggiudicarsi il set per 25 a 21.

La squadra valsabbina cerca un riscatto nel quarto set ma i padroni di casa non si lasciano sorprendere una seconda volta.

Dopo un inizio punto a punto sul punteggio di 11 pari il volley Sabbio si blocca, complice un buon turno avversario in battuta la ricezione valsabbina fatica e gli attaccanti non riescono a mettere giù la palla calando il sipario su set (per 25 a 13) e partita.

Nel complesso pessima partita per il Volley Sabbio che nonostante affrontasse una delle squadre più forti del campionato dimostra a sprazzi di poter impensierire anche le prime in classifica ma pecca di concentrazione.